L’erba delle fate: l’erica

In passato si raccoglieva questa pianta per creare delle scope o preparare decotti utili contro problemi di stomaco o per purificare le vie urinarie; nell’ottocento assunse il significato di pianta solitaria per la sua capacità di resistere e di crescere nelle zone più impervie e difficili mantenendo nel linguaggio dei fiori il significato di speranza. Pianta ornamentale, pianta magica, pianta medica: i mille utilizzi dell’erica…

ericaL’erica è una pianta perenne arbustiva molto comune nei giardini sia perchè è una pianta sempreverde e quindi non perde mai le foglie sia per i suoi fiorellini colorati che ravvivano il giardino. L’erica può essere divisa in tre generi: la calluna, molto usata per i suoi fiori, la daboecia e l’erica vera e propria che comprende la maggior parte delle specie di questa pianta. L’erica ama la luce del sole diretta e resiste alle temperature basse, non necessita di abbondanti annaffiature in particolare nel periodo in cui non è in fiore. Si può aiutare lo sviluppo dell’erica nel periodo primaverile con un concime per fiori che va mescolato all’acqua ogni 20-25 giorni. Per avere informazioni dettagliate sull’erica è possibile visitare il sito della rivista di agraria  nel quale vi sono informazioni generali, specie e varietà di erica, coltivazione e malattie. Ancora si possono avere informazioni dall’enciclopedia delle piante dove vengono elencati gli usi medici dell’erica: ad esempio, un decotto di erica può essere utile alla cistite o alla diarrea o ai troppi acidi urici, infiammazioni cutanee, sollievo dai reumatismi o anche maschere di bellezza. Informazioni generali sulla pianta e sulla sua coltivazione sono disponibili anche sul sito di gardening nella sezione delle piante. L’erica, come ci ricorda il sito di Esoterya era anche considerata una pianta magica: questa pianta era infatti associata al fuoco e al pianeta sole oltre che essere considerata un’erba delle fate. Si pensava, infatti, che tra i rami di erica dormissero o si nascondessero le fate mentre le scope fatte con l’erica erano utilizzate per pulire i luoghi sacri; nella vita quotidiana l’erica è considerata un portafortuna contro le energie negative e maligne.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *