Gli alberi a foglie persistenti

Cari lettori e appassionati di giardinaggio, cerchiamo di fare un po’ di chiarezza: gli alberi e gli arbusti a fogliame persistenti sono molto decorative e sono anche molto preziose in quanto animano meravigliosamente un giardino in inverno, quando le altre specie vegetali hanno smesso di fiorire.

Assolutamente consigliatissime, sono molto utilizzati nell’architettura del giardino: il miglior modo per farle risaltare è quello di piantarle isolate oppure in boschetti ben distinti. E’ meglio non associarle a degli alberi a foglie caduche, mentre da un punto di vista estitico conviene avvicinarle alle conifere. Le persistenti si piantano anche vicino alle costruzioni.

Mentre alcune specie si prestano molto bene alla creazione di siepi, altre si armonizzano bene con l’erica. Vediamo qualche esempio di questa tipologia di pianta.

  • Una delle specie più conosciute è l’andromeda, un arbusto nano le cui foglie sono di colore blu-verde, i suoi fiori sono bianchi;
  • tra i persistenti abbiamo poi l’Andromeda d’Europa che richiama il rosmarino;
  • il corbezzolo è un sotto arboscello dal fogliame persistente, la cassiopea, l’erica d’Irlanda di cui esistono diverse specie dai fiori bianchi, rosa, rossi o rosso cupo.

Vi ricordo inoltre, che le specie che ricoprono possono sostituirsi all’erba (altro vantaggio di questo tipo di piante).

Alla prossima!

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *